Senza acqua 60 famiglie. Aqp taglia il servizio per colpa dei morosi

In via Alberione un unico contatore per sette scale. Situazione esasperante: anche chi paga puntualmente subisce gravi disagi

Nella foto, alcuni edifici del complesso Agave.

LECCE – Ennesima interruzione della fornitura di acqua ed ennesimo allarme per i disagi arrecati soprattutto a famiglie con bambini ed anziani.

La segnalazione, raccolta dal consigliere comunale del Pd, Antonio Rotundo, arriva questa volta dal complesso Agave, periferia orientale della città, lungo viale della Cavalleria. Circa 60 famiglie da questa mattina sono rimaste senza acqua: l’edificio è unico, così come il contatore, ma ci sono sette accessi indipendenti.

Il problema è sempre lo stesso: contatore unico, alcuni inquilini morosi (chi per dolo, chi per necessità) per degli importi non da poco e tutti gli altri che ne pagano le conseguenze. Sulla questione che si ripete identica a se stessa anche in altre zone della città - attuale per esempio è il caso di via Siracusa - non si riesce a trovare la quadratura del cerchio: la soluzione migliore consiste nell'installazione di contatori singoli: la Regione Puglia ha anche stanziato dei fondi, ma evidentemente ci sono degli ostacoli da superare nel reticolo di responsabilità tra Aqp, Arca Sud (ex Iacp) e Comune.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'immobile di via Alberione è occupato in parte da appartenenti alla forze dell'ordine (in servizio o in pensione), in parte da assegnatari di case popolari secondo la graduatoria pubblica. La medesima situazione si è verificata un anno addietro e si rese necessario l'intervento del sindaco per intercedere con Aqp allo scopo di ripristinare l'erogazione: in uno degli appartamenti interessati vive una famiglia con una bimba affetta da una grave patologia. I sindacati degli inquilini - nel caso specifico l'Uniat il cui responsabile è Salvatore Zermo - sono esasperati dal continuo ripetersi di queste interruzioni che si ripercuotono indiscriminatamente anche su chi è perfettamente in regola con i pagamenti delle utenze.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo colpo al business della droga a Melissano: all’alba 23 in manette

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: otto anni al padre e allo zio

  • Il tir si ribalta col carico di frutta: ferito conducente, positivo all’alcol test

  • Notte di terrore: entrano in casa in quattro, uomo bloccato e rapinato

  • Muro abbattuto da braccio della betoniera, investiti studenti: muore in ospedale 22enne

  • In ospedale per un controllo, avvocato scopre di essere positivo al Covid

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento