menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sul luogo della tragedia.

Sul luogo della tragedia.

Malore mentre si trova in acqua: riportato a riva, ma ormai senza vita

L'annegamento è avvenuto a Torre San Giovanni di Ugento. L'uomo, 74enne di Ugento, recuperato dal bagnino di un lido. Vani i tentativi di rianimazione del personale e del 118. Sul posto la guardia costiera

TORRE SAN GIOVANNI – Quando l’hanno portato a riva, ormai, non c’era più nulla da fare. Quell’uomo, Mauro Bernardi, un ugentino di 74 anni, era ormai spirato. Un malore, probabilmente, e il conseguente annegamento in mare. La tragedia – seconda di questa stagione estiva che stenta a decollare, segnata dall’emergenza coronavirus – si è consumata questa mattina, attorno alle 9, a Torre San Giovanni, frazione marittima di Ugento.

A recuperare l’uomo è stato un bagnino del lido Onda Marina, dopo che il corpo è stato visto galleggiare, con il volto affondato in acqua, a circa una settantina di metri dalla riva. Portato subito sulla spiaggia, lo stesso personale, in attesa che arrivassero gli operatori del 118, ha provato a praticare manovre di primo soccorso di rianimazione cardio polmonare, ma senza esito. E i tentativi dei sanitari, giunti in ambulanza, non hanno avuto miglior fortuna. A quel punto, non c’è stato altro da fare che dichiarare il decesso. Sul posto sono arrivati, per i rilievi, i militari della guardia costiera dell’ufficio locale marittimo di Torre San Giovanni, che hanno avvisato il magistrato di turno, e i carabinieri.

Stando a quanto ricostruito al momento, il 74enne, questa mattina, si era recato piuttosto presto al mare, verso le 7,30 circa, scegliendo come punto d’appoggio un tratto di spiaggia libera non lontano dal lido Onda Marina. Poi, il tuffo rinfrescante in una giornata che già a quell'ora si preannunciava particolarmente calda e il malore improvviso - presumibilmente un infarto - che non gli ha lasciato scampo.

L'altra recente tragedia

Purtroppo, come detto, si tratta del secondo episodio in pochi giorni. Nel primo pomeriggio del 29 giugno scorso, infatti, nella zona di Porto Cesareo, è morta una mamma di 44 anni della provincia di Vicenza, che era arrivata nel Salento per una vacanza con marito e due figli. Anche in quel caso, i sanitari del 118 hanno potuto fare ben poco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento