rotate-mobile
L’allarme lanciato al 1530 / Porto Cesareo

Turista si smarrisce a Punta Prosciutto: recuperato dai bagnini e guardia costiera

Risolta a lieto fine la disavventura di un 80enne marchigiano che nella mattinata di oggi si era recato sul litorale ionico, nella zona a nord di Porto Cesareo, per trascorrere la giornata al mare. Ritrovato al largo, disorientato, e riportato a riva

PORTO CESAREO - Si sono vissuti attimi di apprensione e paura nella tarda mattinata di oggi, dovuti alla scomparsa di un turista di 80anni, della provincia di Ancona, che si era recato sul litorale ionico, nella zona a nord di Porto Cesareo, per trascorrere la giornata al mare.

La sua famiglia, accortasi della prolungata assenza dell’uomo, e non avendolo visto ritornare dal mare verso la spiaggia dopo essersi tuffato in acqua, in condizioni meteo marine comunque buone,    nella tarda mattinata ha deciso di contattare la sala operativa della capitaneria di porto di Gallipoli, tramite il numero di emergenza 1530, e segnalare l’accaduto.

A seguito della chiamata si è messa in moto l’attività di ricerca e di eventuale soccorso. Sono quindi state attivate tutte le postazioni di salvataggio dei lidi, in località Punta Prosciutto, nella tratto costiero dove si presumeva che l’anziano bagnante potesse ritrovarsi.

Nella zona è giunto in perlustrazione anche il mezzo nautico dell’ufficio locale marittimo di Torre Cesarea. Dopo circa un’ora di ricerche, il turista, è stato ritrovato, alquanto disorientato in acqua, dai bagnini di un lido della zona, che lo hanno ricondotto sulla spiaggia e affidato ai propri familiari, che erano in forte apprensione. E informando anche la guarda costiera.  

L'attività rientra nell'ambito della campagna "Mare Sicuro" che ha l'obiettivo di salvaguardare tutti coloro che fruiscono delle spiagge e del mare, garantendo ai numerosi turisti e residenti un’estate all’insegna della sicurezza e legalità.

IMMAGINE DI REPERTORIO GUARDIA COSTIERA-2

Primo weekend di controlli

E proprio nell’ambito dell’operazione Mare Sicuro 2023, nonostante il tempo incerto del primo weekend di luglio, gli uomini della guardia costiera di Gallipoli, hanno svolto le consuete attività di vigilanza in mare e lungo il litorale di competenza, che si sviluppa dalla località di Punta Prosciutto a quella di Casalabate.

Il bilancio dell’operazione ha fatto registrare una situazione pressoché tranquilla in tema di salvataggi e soccorsi e interventi in emergenza. Mentre l’esito del pattugliamento a mare e a terra effettuato dai militari, al fine di evitare potenziali pericoli e condotte irregolari, ha portato all’elevazione di alcune sanzioni amministrative che hanno riguardato principalmente imbarcazioni “pizzicate” a navigare troppo sotto-costa.

Inoltre sempre al fine di sensibilizzare gli utenti delle spiagge ad un uso consapevole della costa, sono stati svolti degli interventi mirati sulla salvaguardia delle dune costiere in particolare a Porto Cesareo. Per il proseguo della stagione balneare l’invito resta quello di chiamare il 1530, il numero blu delle capitanerie di porto-guardia costiera per segnalare le situazioni di pericolo e le emergenze in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turista si smarrisce a Punta Prosciutto: recuperato dai bagnini e guardia costiera

LeccePrima è in caricamento