Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Stadio / Via Novara

C'è anche Beto Barbas sul murales di 250 metri. Completata l'opera collettiva

Accademia di Belle Arti e Comune hanno promosso l'iniziativa "Il muro che unisce - An urban art project" ospitata dalla parrocchia di San Giovanni Battista

LECCE – C’è anche il volto di Juan Alberto Barbas (di Chekos Art), indimenticato protagonista nel Lecce dalla prima promozione in seria A fino al 1990, lungo il muro di cinta della chiesa di San Giovanni Battista che alcuni noti street artist hanno “animato” per oltre 250 metri, dal lato di via Novara.

Un eroe della mitologia giallorossa, dunque, un riferimento alle radici sportive della città, in attesa che sulla palazzina di fronte possa essere realizzato un murales ben più grande raffigurante Michele Lorusso e Ciro Pezzella, calciatori deceduti nel 1983 in un incidente stradale: gli inquilini sono d'accordo, ora serve l'assenso di Arca Sud. Non sarebbe certo un caso inedito: sempre a Lecce, in via Taranto, c'è una grande raffigurazione di Vittorio Bodini, realizzata dallo stesso artista, ed è un motivo di interesse non solo per i residenti della zona.

Nei giorni scorsi l'opera collettiva è stata realizzata con il coordinamento di Dado da Kerotoo, Fenix Asar, Peeta, Made, Cheone, Crea, Corn 79, Etnik, Chekos Art, Camardo e Davide, questi i nomi degli artisti che hanno risposto all’appello dell’Accademia di Belle Arti e del Comune di Lecce per il progetto “Il muro che unisce – An urban art project”, e domani, alla presenza dell’arcivescovo di Lecce, Domenico D’Ambrosio, verrà presentata alla città e in particolare agli abitanti del rione che sorge tra il palazzetto dello sport e lo stadio.

Rosanna Lerede, docente dell’accademia che sorge in via Libertini, illustrerà i particolari dei murales che si inseriscono in un disegno più ambio di riqualificazione urbana e di valorizzazione del complesso ecclesiastico che è un esempio di architettura razionalista, firmato da Franco Purini e Laura Thermes e che ospita opere realizzate da artisti del calibro di Mimmo Paladino e Armando Marrocco.

L’inaugurazione, prevista per le 20.45, coincide con il centenario della nascita della parrocchia e il decennale della consacrazione delle chiesa (celebrazione della messa alle 20).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C'è anche Beto Barbas sul murales di 250 metri. Completata l'opera collettiva

LeccePrima è in caricamento