Mercoledì, 16 Giugno 2021
Politica

Tribuna d'onore, gli amministratori fanno spazio ai ragazzi. Iniziativa del sindaco

Da anni una convenzione tra Comune di Lecce, proprietario dello stadio, e club garantisce 134 posti. Salvemini intende riservarli ad alunni che altrimenti non potrebbero seguire la squadra

LECCE - I 134 posti del settoreTribuna d'Onore, da sempre riservati all'amministrazione comunale, si "trasformeranno" in altrettanti biglietti che consetiranno ad alunni individuati dall'assessorato alla Pubblica Istruzione di concerto con la Rete della scuole di base di assistere alle gare interne del Lecce, il cui primo impegno davanti al pubblico dello stadio di Via del Mare è in programma sabato 2 settembre contro il Trapani. 

Il sindaco, Carlo Salvemini, ha scritto al presidente dell'Us Lecce, Saverio Sticchi Damiani, spiegando che in questo modo intende dare piena attuazione alla convenzione esistente tra il Comune, proprietario dell'impianto, e il club giallorosso: l'articolo uno, infatti, autorizza l'uso "anche a fini educativi e sociali, onde consentire la fruizione ai ragazzi e alla fasce deboli della città". La convenzione è stata rinnovata nel 2012 dalla precedente amministrazione e, nonostante, qualche singolare iniziativa, non è mai venuta meno l'abitudine di distribuire le tessere tra assessori, consiglieri e dirigenti comunali.  Allo stesso tempo il primo cittadino ha chiesto di annullare le tessere già eventualmente emesse a favore di amministratori e dirigenti di Palazzo Carafa.

A conti fatti, con le parole del sindaco, si tratta di “2.412 accessi gratuiti riservati a bambini che altrimenti non avrebbero la possibilità di entrare allo stadio: il modo migliore per ribadire come lo sport - nelle sue varie manifestazioni - possa essere uno strumento di socialità, riduzione delle disuguaglianze, educazione, inclusione. Buon campionato a tutti e forza Lecce”.

"E' una iniziativai che ci fa piacere - ha detto il presidente dell'Us Lecce, Saverio Sticchi Damiani -: perché si associa anche alle nostra iniziative come quella che porta ogni volta allo stadio circa 600 ragazzi delle scuole calcio". Adesso il sodalizio di via Costadura attende un segnale da parte dell'amministrazione Salvemini sulla questione della rivisitazione dei costi di gestione e manutenzione dell'impianto: già durante lo scorso campionato, i dirigenti di via Costadura segnalarono l'eccessiva onerosità. L'Us Lecce sopporta esborsa ogni stagione circa 340mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tribuna d'onore, gli amministratori fanno spazio ai ragazzi. Iniziativa del sindaco

LeccePrima è in caricamento