Sabato, 18 Settembre 2021
Politica

Personale carente, Cisl: “Nella Asl di Lecce le prestazioni rischiano di essere inefficaci”

Il segretario generale della sezione Funzione pubblica e sanità della Cisl, Giuseppe Melissano, ha inviato una lettera alla direzione della Asl. "Presto molti lavoratori andranno in pensione, bisogna far presto", ha fatto sapere il portavoce

La Asl di Lecce

LECCE – Nella Asl di Lecce le prestazioni ai pazienti rischiano di essere inefficaci. Lo sostiene Giuseppe Melissano, segretario generale della Cisl Funzione pubblica- sanità,  in una lettera inviata alla direzione aziendale.

Il segretario Cisl ha messo un punto fermo soprattutto nel rapporto tra personale da impegnare nella erogazione di prestazioni sanitarie e gli effetti che queste devono assumere nei confronti dell’utente. «Occorre attivare l’istituto della mobilità o i concorsi per ricostituire gli organici del personale mancante», ha sollecitato Melissano, «e bisogna far presto perché a breve ci troveremo con tanti altri lavoratori che andranno in pensione senza il dovuto ricambio. È fuori di dubbio che l’efficienza del servizio deve corrispondere alla soddisfazione dei bisogni dell’utente e in una struttura sanitaria il 90 per cento delle prestazioni vengono erogate direttamente dagli operatori dei servizi”.

Nella nota inviata al direttore Giovanni Gorgoni il sindacalista ha fatto riferimento alla riunione della delegazione trattante tenutasi a fine febbraio, quando, parlando di proroghe del personale incaricato, è stata evidenziata l’esigenza di attivare un tavolo tecnico o uno studio per analizzare la situazione degli organici dell’intera Asl. La proposta è quella di una “immediata strutturazione di questo comitato tecnico paritetico al fine di individuare linee guida operative sulla dotazione organica necessaria al funzionamento della Asl e nel contempo dare le dovute risposte al personale in termini di ottimizzazione delle prestazioni lavorative».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Personale carente, Cisl: “Nella Asl di Lecce le prestazioni rischiano di essere inefficaci”

LeccePrima è in caricamento