Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Scandalo sui fondi, il Comune "sfratta" Antiracket Salento dalla sede

Nell'ultima seduta di giunta, l'8 giugno, approvata la delibera per la risoluzione. L'associazione travolta dall'inchiesta della magistratura

LECCE – Il Comune di Lecce verso la risoluzione del contratto di concessione in comodato d’uso dell’immobile di via De Simone, affidato ad Antiracket Salento con due distinti provvedimenti tra il 2011 e l’anno successivo.

L’associazione, travolta dall’inchiesta della magistratura sui presunti illeciti nella realizzazione e nella gestione degli sportelli di Lecce, Brindisi e Taranto, si vedrà prossimamente recapitare una richiesta di restituzione anticipata del bene “come rimedio per l’inadempimento del comodatario in caso di violazione degli obblighi richiamati dalla norma e che integrano fattispecie di abuso della cosa oggetto del comodato e di violazione della fiducia riposta da comodante nel comodatario”.

Il parere dell’Avvocatura comunale è stato consegnato all’ufficio Patrimonio il 29 maggio scorso. Il 18 dello stesso mese, cioè pochi giorni dopo l’esplosione dello scandalo – con l’arresto della presidente dell’associazione, di due funzionari comunali e, tra gli altri provvedimenti, una serie di misure interdittive, una delle quali per l’allora assessore Attilio Monosi – il candidato sindaco Carlo Salvemini, del centrosinistra, aveva chiesto al sindaco, Paolo Perrone, di attivare tutte le procedure per rientrare in possesso dell’immobile che si trova nel rione di Borgo Pace, prefigurando una destinazione sociale (casa delle associazioni, spazio per il coworking per chi non si può consentire l’affitto di uno studio).

Preso atto della delibera di giunta della scorsa settimana, Salvemini ha così commentato: “Come spesso succede mi danno ragione.  Ma hanno l'imbarazzo di riconoscerlo. Si può governare la città anche dai banchi della minoranza, come abbiamo fatto. Dal 26 governeremo Lecce come maggioranza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scandalo sui fondi, il Comune "sfratta" Antiracket Salento dalla sede

LeccePrima è in caricamento