Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Città Bella in lacrime per la perdita dell’ex sindaco Francesco Errico

L’ex amministratore e medico gallipolino si è spento questa mattina nell’ospedale di Tricase dopo una lunga malattia. Il tributo della comunità ad “un uomo buono e verace”. Proclamato il lutto cittadino

GALLIPOLI - Commozione e sconcerto e una città in lacrime per la perdita di un uomo vero, vulcanico, schietto e buono. La comunità di Gallipoli piange la perdita dell’ex sindaco Francesco Errico, 57 anni ad agosto, che si è spento questa mattina presso l’ospedale di Tricase a causa di un male incurabile contro cui ha lottato negli ultimi anni. Per la giornata di domani è stato indetto il lutto cittadino.

Il “guerriero” gallipolino ha smesso di soffrire, e il suo ricordo di persona verace e innamorata della sua città, portatore di valori ed educazione incardinata dal suo ceppo familiare, non potrà mai abbandonare quanti lo hanno conosciuto e vissuto, come uomo, amico e medico prima ancora che come amministratore. La città bella piange il “suo” Francesco, figlio dello scoglio gallipolino. Amante del suo mare, delle sue bellezze naturalistiche e architettoniche, dei suoi colori calcistici a tinte forti giallorosse. Nel 2017 era stato anche presidente onorario della rinascita del Gallipoli Football 1909.

E proprio presso lo stadio comunale sarà allestita la camera ardente. In accordo tra la famiglia e l’amministrazione comunale si è deciso infatti che la camera ardente sarà allestita nello stadio Antonio Bianco per permettere ai cittadini, dalle 11 alle 14.30 di domani 29 aprile, di salutare l’ex sindaco.  

Francesco Errico è stato amministratore appassionato della sua Gallipoli fin dal 2003 ricoprendo varie cariche: da consigliere, presidente dell’assise comunale e vicesindaco e assessore alla Cultura. E dal 2012 (dopo la vittoria elettorale al ballottaggio contro il candidato sindaco del Pdl, Di Mattina) all’estate del 2015 in qualità di sindaco della città bella. Stimato professionista, è stato medico odontoiatra con la passione per la politica, il calcio (tifoso del Gallipoli e dell’amata Inter), la musica e il mare di Gallipoli.

Sono innumerevoli le attestazioni di cordoglio, affetto e stima tributati in queste ore in città e nei commenti sui social network da parte di amici, esponenti politici cittadini e da tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo ed apprezzarlo per le sue doti umane e per la sua sensibilità e il suo altruismo. Tra queste anche i saluti commossi e costernati dell’attuale sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva che ha indetto il lutto cittadino, del capogruppo di Gallipoli Futura, Flavio Fasano, dell'ex sindaco e senatore Vincenzo Barba e del senatore Dario Stèfano.

“È venuto a mancare Francesco Errico” scrive in un post che accomuna il sentire cittadino, il sindaco Minerva, “il nostro Francesco. È stato dal 2003 al 2015 amministratore di questa città, quale vicesindaco, consigliere, presidente del consiglio comunale e quindi, dal 2012 al 2015, primo cittadino di Gallipoli. Incarichi che hanno dimostrato, nel tempo, l’affetto sempre presente e costante dei gallipolini e che Francesco ha ricambiato avendo quale unico comune denominatore l’amore smisurato ed incondizionato per questa città, la sua, la nostra città”.

“Per questo motivo, oggi, Gallipoli lo ricorda con sincera commozione e con lo stesso smisurato, profondo affetto che lui ha saputo dimostrare ogni giorno in favore della sua gente” continua il primo cittadino, “per questo motivo ho deciso di proclamare per domani una giornata di lutto cittadino, nella consapevolezza che questa mia decisione, oltre a rappresentare il doveroso e sentito tributo personale e di tutta la comunità cittadina alla memoria di Francesco Errico, potrà essere un ulteriore motivo per evidenziare ancora di più il suo affettuoso legame con questa meravigliosa terra. Ciao Francesco”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città Bella in lacrime per la perdita dell’ex sindaco Francesco Errico

LeccePrima è in caricamento