M5S manda avanti Enrico Giuranno: sarà lui il prossimo candidato sindaco

Il gruppo di attivisti di Casarano ha reso noto il nome del proprio "portavoce" in vista delle amministrative. Quasi pronta la squadra di governo, si lavora sul programma elettorale

CASARANO – Il Movimento 5 stelle di Casarano ha voluto giocare d’anticipo sui competitor ufficializzando, con parecchi mesi d’anticipo rispetto alla prossima tornata amministrativa, il nome del proprio candidato sindaco, o “portavoce” come amano chiamarlo. Nessuna sorpresa sulla persona su cui è ricaduta la scelta: si tratta di Enrico Giuranno, giovane attivista di lungo corso sul territorio, già in lista nella precedente competizione elettorale per le regionali dove ha raccolto quasi 2mila voti in Puglia, di cui la metà nella sua città d’origine.

I cavalli di battaglia del movimento 5 stelle locale - come precisato dall’aspirante sindaco nel corso di una conferenza stampa cui hanno partecipato anche il consigliere regionale Antonio Trevisi, il deputato Diego De Lorenzis ed alcuni consiglieri comunali salentini - ricalcano perfettamente le linee guide di M5S espresse a livello nazionale e contenute nella Carta di Firenze: una sorta di manifesto programmatico che ispira l’azione a tutti i livelli di governo.

Con l’aggiunta però, nel caso del Comune salentino, dell’esperienza costruita sul campo dagli attivisti: il “meetup” di Casarano si è formato, infatti, nel 2012 e da allora ne è passata di acqua sotto i ponti. Al punto che il programma elettorale - ancora in via di definizione - sarà realizzato in forma corale, presentandosi come una “summa” di tutte le iniziative e le proposte presentate in Municipio nel corso di questi 4 anni.

Lo spiega bene Giuranno: “Ci presentiamo alle elezioni con un curriculum già solido: i cittadini hanno imparato a conoscerci per via delle nostre battaglie sul territorio e grazie all’attenzione con cui abbiamo seguito l’attività di governo dei precedenti amministratori. Chiederemo l’intervento di tutti per la stesura del programma e i nostri concittadini, simpatizzanti o meno, sono invitati a partecipare attivamente al prossimo evento, la serata delle idee, che servirà proprio a raccogliere e sintetizzare le proposte di chi vive in questa città e conosce bene i punti di forza e quelli di debolezza”.

20160915_203742-2Ma quali saranno le priorità di un’ipotetica giunta a 5 stelle? “La nostra azione sarà guidata dai principi cardine della partecipazione, della trasparenza (perché ogni azione compiuta all’interno del palazzo comunale deve essere resa nota all’esterno), dell’ambiente e della sostenibilità”, precisa l’aspirante sindaco.

Per quanto riguarda le urgenze, ammette lui, sono sotto gli occhi di tutti: “Casarano è come un grande villaggio che si sta spopolando: mancano i servizi, le infrastrutture, il lavoro. Ed è soprattutto il degrado crescente a preoccuparci, per questo punteremo sul decoro urbano in modo da riqualificare, nel minor tempo possibile, questa città”.

La squadra di governo, in vista del grande appuntamento di maggio, non solo è quasi pronta, ma verrà resa nota a breve: “Comunicheremo tutto, in ossequio al principio di trasparenza: i nomi di assessori e delegati e le motivazioni della scelta. Dopo tanti anni spesi a fare opposizione dall’esterno, ora puntiamo in alto, ad amministrare questa città, risolvendo i gravi problemi che la attanagliano”.

Due precisazioni d’obbligo in conclusione: “La prima è che non ci interessano gli apparentamenti politici: siamo stati già corteggiati dall’intero arco costituzionale ma correremo, come sempre, da soli – puntualizza - . L’unico coinvolgimento a cui puntiamo è quello dei cittadini per restituire loro la sovranità nelle decisioni amministrative. In seconda battuta, non faremo liste civette né proporremo le cosiddette candidature di sbarramento, quelle che servono a vincolare i voti delle famiglie ad alcuni nomi stregici”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“L’invito, rivolto a tutti, è quello di ritornare ad esercitare la cittadinanza sovrana garantita dalla Costituzione: se ci attiviamo, e non solo in fase di voto, le cose potranno cambiare; diversamente non ci possiamo lamentare per le deleghe che non hanno funzionato”, conclude Giuranno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Negli sportelli dell'auto, cocaina per due milioni, arrestato un 43enne

  • Furgone sbanda, finisce contro l’albero e prende fuoco: un ragazzo in coma

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

  • Coronavirus, nel Salento registrati altri sei positivi: due da fuori regione

  • Muore sotto la doccia, la tragica scoperta dei genitori al rientro a casa

  • Violenze durante il sonno, a processo il padre adottivo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento