Mauro Giliberti pronto al rilancio getta il guanto di sfida in vista di febbraio

Nuovi volti in MoviMenti per accogliere idee. Rilanciata con forza l'attività, in attesa di sapere cosa accadrà a febbraio

LECCE – L’associazione MoviMenti ha accolto dodici nuove adesioni e la presentazione è avvenuta questa mattina in un incontro presso l’hotel President di Lecce, che si è rivelato soprattutto un momento per tracciare un bilancio, dal punto di vista del suo sfidante alle ultime elezioni, il giornalista inviato della Rai Mauro Giliberti, dei primi cento giorni da sindaco di Carlo Salvemini e, ovviamente, anche per dare input all'organizzazione degli stati generali del centrodestra che si terranno all'indomani della sentenza del Consiglio di Stato, attesa a febbraio, sulla questione della cosiddetta anatra zoppa.

Giliberti, insomma, dà la carica e guarda al futuro prossimo rimpolpando le fila dell’associazione, rilanciando le idee ritenute migliori già presentate in campagna elettorale e sviluppandone di nuove. Il tutto, con due caratteristiche che sono poi il succo stesso di MoviMenti: l’appartenenza alla “società civile”, cioè a un mondo che non vive di politica, ma vive la politica con passione – come ha spiegato lo stesso Giliberti -, e l’appartenenza al centrodestra. Il leitmotiv: coinvolgere i cittadini che non trovano risposte nella politica intesa come “mestiere”. 

Il programma, dunque, torna a essere un laboratorio aperto al contributo dei nuovi associati che già hanno dato la loro adesione e di quelli che arriveranno in seguito, in vista delle prossime sfide.

“Prendiamo atto, con piacere da un lato, ma con un pizzico di rammarico per il mancato coinvolgimento istituzionale dall’altro, del fatto che molte delle nostre idee riscuotono il consenso dell’attuale amministrazione, che pure non le prevedeva come punti programmatici”, commenta Giliberti. Il riferimento è, in particolare, a una serie di punti, quali: “Il sistema dei parcheggi a ridosso del centro, compreso quella nell’area della ex caserma ‘Pico’, l’apertura pedonale del Castello, la rivisitazione del sistema dei trasporti alla luce del mancato finanziamento regionale del filobus, la ricerca e l’utilizzo di fondi regionali per le marine”.

WhatsApp Image 2017-12-23 at 13.56.50-2Non solo. Secondo Giliberti e gli attivisti di MoviMenti anche “altre idee possono certificare la bontà del nostro lavoro”. Vale a dire: “Combattere l'evasione della tassa di soggiorno fornendo servizi legati al suo pagamento, a partire dal trasporto gratis per le marine, la realizzazione del mercatino degli artigiani in piazza Libertini, la CartaFamiglia per la spesa nei mercati rionali, il manager della sicurezza urbana”.

Insomma, l’ex sfidante alla carica di primo cittadino rivendica una serie di progetti e spiega: “Porteremo questi punti del nostro programma in Consiglio con l’augurio che, se non saremo maggioranza in questa consiliatura, lo saremo sicuramente nella prossima grazie all'apporto decisivo della nostra lista”. La tenacia non manca, l’entusiasmo neppure, e l’occhio è già lanciato verso l’avvenire.

Per quanto riguarda le nuove adesioni, la squadra si rimpolpa con gli ingressi di Gianni Ricercato (dottore in economia e mercati finanziari per la Bpp), Gianluigi Carpentieri (commercialista e amministratore di un’azienda vitivinicola)  Giovanni Ianne (avvocato),  Simona Marchetti (commercialista e docente di Ragioneria presso l’Università del Salento) Giuseppe Lelio Adamo (avvocato), Tommaso Suppa (biologo), Mauro De Carlo (avvocato), Giuseppe Calogiuri (avvocato), Francesco Cannoletta (avvocato), Giovanni Santoro (commercialista), Francesca Pizzuto (avvocato) e Raffaele Bitetti (imprenditore nel settore turistico).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Fermato per strada trema davanti ai carabinieri. In casa aveva marijuana

Torna su
LeccePrima è in caricamento