menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Operazione “Dona un sorriso”: softgunner leccesi in missione di solidarietà

Ieri mattina diverse associazioni di softair hanno “scortato” Babbo Natale nella consegna dei doni ai bimbi ricoverati al "Fazzi"

LECCE – Per il secondo anno consecutivo l’Asd  Skulls Softair Club Lecce, in collaborazione con l’Asd Audax Militum Softair Cannole, l’Asd Bold Eagles Softair Team Lequile, l’Asd Jsoc  Softair Galatina, l’Asd Contractors Softair Team Poggiardo, l’Asd Guastatori Angioini Softair Team Gallipoli, l’Asd Soft Dynamic Shooting, ha portato avanti un’iniziativa benefica natalizia per regalare un sorriso ai piccoli degenti del “Vito Fazzi”. 

Nonostante l’incantevole leggenda di Babbo Natale narri di elfi e folletti che lo aiutano nella distribuzione dei doni, ieri mattina, presso i reparti di Oncoematologia Pediatrica e Pediatria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, lo scenario per i piccoli pazienti è stato del tutto sorprendente.

Babbo Natale, infatti, nella consegna dei regali, è stato coadiuvato dalla sua scorta personale, formata da un numeroso gruppo di softgunner rigorosamente in abbigliamento tattico che, con in loro grande animo, hanno riempito di gioia gli occhi e i cuori dei bambini presenti, rimasti sbalorditi ed affascinati alla vista di tutto ciò.

L’encomiabile iniziativa realizzata dalle diverse associazioni salentine di softair, dato l’entusiasmo riscosso già durante il precedente anno, ha incontrato il favore di molte realtà presenti sul territorio (Banca Popolare Pugliese, Agenzia Bpp Sviluppo di Lecce, Zona Militare, Caffetteria Vivaldi, Charme&Cheveux Lecce, Rotaract Club Lecce, Pro Patria Lecce) le quali con convinzione e spirito solidale hanno deciso di sposare fin da subito la causa benefica.

Un modo questo certamente pregevole, non solo per “donare un sorriso” a chi si ritrova a dover trascorrere il Natale lontano dalla propria casa, ma anche di riscoprire l’intimo valore di questa festività che porta con sé messaggi di carità e fratellanza; a tal proposito il presidente degli Skulls Lecce, Alessandro Foscarini: “Siamo soddisfatti di essere riusciti a coinvolgere in questo progetto altri club che insieme a noi da anni condividono la passione per il softair e altresì la voglia di impegnarsi nell’aiutare gli altri; non ci sono parole per descrivere le sensazioni che si provano quando riesci a regalare un sorriso ai bambini e ai loro genitori in determinati contesti. Ringrazio in particolar modo il personale medico e paramedico per aver dimostrato un alto grado di professionalità, spiccata sensibilità nel relazionarsi anche verso l’esterno e grande disponibilità”. 

Grazie dunque all’impegno profuso dai softgunner leccesi (e non solo), le associazioni, oltre ad avere portato in regalo giocattoli di ogni tipo ai piccoli degenti dei reparti, sono riuscite a raccogliere un’importante somma di denaro che verrà devoluta in beneficenza.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento