Giovedì, 29 Luglio 2021
Politica

A Leverano la raccolta differenziata non "decolla": ed è scontro politico

Dopo le critiche del segretario del Pd, Fernando Vantaggiato, alle percentuali basse di luglio, l'assessore, Giancarlo Erroi, replica e rilancia: "Tutta colpa dell'inefficienza ed inadeguatezza dell'amministrazione Durante"

LEVERANO - A Leverano, la polemica corre sui dati bassi della percentuale di raccolta differenziata, col circolo locale del Pd che accusa l'amministrazione di centrodestra di Giovanni Zecca, ormai al governo da circa un anno e mezzo, delle inefficienze. Meno differenziata, più tasse per i cittadini: era questo il succo della critica mossa dal segretario cittadino del Pd, Fernando Vantaggiato.

A replicare ci pensa l'assessore comunale al Bilancio, Servizi Finanziari e Tributari, Personale, Ambiente e Politiche energetiche, Polizia Municipale, E-government, Giancarlo Erroi: segno che, se a livello nazionale le grandi intese rendono conciliabili i partiti che sembravano inavvicinabili, sul piano locale, qualche divergenza resta.

Per Erroi, il dato della percentuale di raccolta differenziata del mese di luglio metterebbe in evidenza "l’inefficienza e l’inadeguatezza del servizio ricevuto in eredità dalla vecchia amministrazione targata Partito Democratico": "Sicuramente il segretario del Pd - spiega - non è a conoscenza dell’ordinanza che il Sindaco Durante nel 2010 ha emanato per la prosecuzione del servizio con le stesse modalità degli anni precedenti senza preoccuparsi di intervenire sulle stesse. Sicuramente il segretario del Pd non è a conoscenza della legge 24 del 20 agosto 2012 con cui la Regione Puglia pone il divieto ai Comuni di bandire gare in forma singola, ma solo in forma associata attraverso le Aro appena costituite, che non permette di porre in essere le soluzioni previste anche nel programma elettorale".

"Sicuramente - prosegue - il segretario del Pd non è a conoscenza che il Comune di Leverano, sotto la guida Pd, nel 2012 è stato commissariato dalla Regione Puglia per non aver utilizzato le risorse messe a disposizione dei Comuni che non raggiungevano il 15% di differenziata. Sicuramente il segretario del Pd non è a conoscenza del finanziamento di 101.328,68 euro che il Comune di Leverano ha ottenuto dalla Regione Puglia per aver ottemperato alle mancanze della precedente amministrazione con un progetto di giugno 2012 (uno dei primi atti dell’amministrazione Zecca)".

E ancora, secondo ErroiErroi Giancarlo-2, Vantaggiato non sarebbe a conoscenza del finanziamento di 20mila euro che il Comune di Leverano ha ottenuto dalla Provincia di Lecce per l’informatizzazione dell’isola ecologica e di quello da 25mila euro che il Comune di Leverano ha ottenuto dalla Regione Puglia per la bonifica delle discariche a cielo aperto. L'assessore attribuisce a Vantaggiato di non conoscere i maggiori costi richiesti dalla ditta, che gestisce il servizio, che ammontano a circa 3milioni di euro, "maturati negli anni di gestione della giunta Durante": "Sicuramente il segretario Pd - aggiunge - non conosce i dati della Rd degli anni in cui amministrava la giunta Durante (febbraio 2012 ferma al 10%, maggio 2012 al 13%), confermando l’ignoranza in materia e l’incapacità di dare una lettura obiettiva dei dati".

"Credo che siano tutte queste informazioni mancanti - sottolinea Erroi - a indurre il segretario del Pd a sostenere la mancanza di una programmazione della maggioranza Zecca e dell’Assessore in campo ambientale. Le nostre idee sono chiare e gli obiettivi ben definiti. Non appena la normativa lo permetterà metteremo in pratica tutti gli interventi necessari a trasformare realmente Leverano in un Comune virtuoso".

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Leverano la raccolta differenziata non "decolla": ed è scontro politico

LeccePrima è in caricamento