Protesta degli studenti del "Fermi". Chiesta una derattizzazione urgente

Già prima delle vacanze era stata richiesta un'accurata disinfestazione, ma al rientro dalle festività un topo morto è stato ritrovato in un laboratorio dell'istituto. Oggi i ragazzi hanno scioperato e in 150 circa hanno marciato su Palazzo dei Celestini

LECCE – Da scuola a Palazzo dei Celestini per chiedere la disinfestazione e la derattizzazione dell’edificio in cui trascorrono diverse ore al giorno. Gli studenti dell'istituto tecnico industriale “Enrico Fermi”, questa mattina, non sono entranti in classe e circa 150 di loro hanno manifestato a Palazzo dei Celestini, sede della Provincia, per sollecitare un intervento urgente dopo l’ennesimo avvistamento di topi.

Le presenze sgradite andrebbero avanti già da tempo e la richiesta rinnovata oggi era stata già avanzata prima di Natale al presidente della Provincia, Antonio Gabellone. Ma, al rientro dalle vacanze, nulla sarebbe cambiato, anzi: il ritrovamento di un esemplare morto all’interno del laboratorio ha convinto gli studenti a tornare a farsi sentire.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dopo aver percorso a piedi il pezzo di città da via Merine fino a via XXV luglio, hanno sostato davanti alla sede dell’ente provinciale scandendo slogan e creando non pochi disagi al traffico. Agenti della polizia locale hanno controllato il flusso dei veicoli, pronti ad intervenire in caso di bisogno, mentre il personale della Digos ha vigilato sulle modalità della protesta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’incredulità a Casarano: "Insospettabile, potrebbe allora accadere a chiunque”

  • Prima svolta, preso il presunto killer di Eleonora e Daniele

  • Nel biglietto insanguinato mappa e annotazioni su come agire

  • Preso presunto assassino: fascette per torturare le vittime e un piano folle per l’omicidio

  • Duplice omicidio: assassino ripreso per dei secondi, ha ucciso con pugnale da sub

  • Duplice omicidio, il 21enne non nega: “Da quanto mi stavate pedinando?”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento