Politica

Stomeo replica alle opposizioni: “Differenziata al 70 per cento”

Il sindaco di Melpignano risponde alle critiche mosse da Luigi Montinaro sulla classifica di Legambiente e sul 25esimo posto del centro tra i Comuni ricicloni: "La Regione dimostra che i dati sono diversi. Polemiche strumentali"

MELPIGNANO – Il sindaco di Melpignano replica alle opposizioni sui dati della raccolta differenziata e sul 25esimo posto nella classifica dei Comuni ricicloni di Legambiente, occupato proprio dal centro della Grecìa salentina. Ivan Stomeo esordisce con una premessa: “Le polemiche non fruttano sviluppo se che li fa ha solo l’obiettivo di denigrare la personalità di qualcuno a scapito del benessere (sostenibile) di un’intera comunità. Quando ho deciso di candidarmi alla guida di un’amministrazione come quella di Melpignano, ho preso un impegno con i miei concittadini: continuare, in sintonia con la giunta precedente, con una politica volta alla costruzione di una comunità socialmente unita e coesa”.

“Ed è proprio su questa idea di governance – prosegue - che voglio continuare a lavorare. Probabilmente non l’avranno ancora compreso i consiglieri di minoranza, considerato che in questi primi due anni, hanno preferito colorare manifesti, articoli di giornale e social network, di insulti e offese senza mai affrontare i problemi o ‘elargire’ buoni consigli, come credono di poter fare”.

“L’ultimo episodio – spiega Stomeo - è eloquente. Alcuni giorni fa su questo giornale, il consigliere comunale di minoranza, Luigi Montinaro, mi ‘accusa’ di far perdere, a Melpignano, ‘credibilità  e affidabilità’ per il fatto che Melpignano sia ‘scivolato’ nella classifica dei ‘Comuni Ricicloni 2011’, redatta da Legambiente, al 25° posto”.

“Non contesto – puntualizza il sindaco - i dati di Legambiente, anche se ritengo, che un’analisi approfondita sulle valutazioni e sugli incroci di alcuni dati certificati si sarebbe dovuta fare; mi rammarica, invece, l’atteggiamento di chi, votato per rappresentare il proprio paese, metta in discussione, anzi scredita, il lavoro, il sacrificio e l’impegno che la comunità  melpignanese affrontano per avere un servizio di qualità per ciò che concerne la raccolta dei rifiuti urbani”.

“Il caro consigliere Montinaro – sottolinea Stomeo - dovrebbe saperlo, visto che nelle assemblee pubbliche lo abbiamo sempre detto e decantato, che molti cittadini melpignanesi, nonostante avessero la consapevolezza di non recuperare la parte organica, a causa dell’onerosità dello smaltimento, continuano a differenziarla con l’auspicio di poterla conferire quanto prima in un impianto di compostaggio ad oggi inesistenti nella nostra provincia”.

Stomeo, quindi, chiarisce che, stando ai risultati forniti dalla Regione Puglia, la percentuale di raccolta differenziata a Melpignano si aggiri intorno al 70% negli ultimi anni: “Se poi, Legambiente, tramite i suoi parametri – aggiunge -, fa scivolare il nostro paese al 25° posto non è mica colpa di questa amministrazione. E spero che almeno di questo Montinaro se ne renda conto”.

“Così come spero – asserisce -, sappia che il Comune di Melpignano applica una tassa molto bassa nei confronti dei paesi limitrofi (per es. per una civile abitazione, a Melpignano si paga  € 1,27 contro i  € 2,40 a Cursi,  € 1,99 a Castrignano de’ Greci e i €  2,33 di Maglie; per un locale industriale a Melpignano si paga € 3,07 contro i € 4,50 a Cursi, € 3,79 a Castrignano de’ Greci e i € 6,21 di Maglie ) e che il 20,72% della spesa sullo smaltimento dei rifiuti è coperto con fondi di bilancio”.

Il sindaco conclude, evidenziando di non credere che Melpignano “perda di credibilità  e affidabilità” se “le cose sono fatte e bene, ma non hanno il supporto per essere ottimizzate al massimo”: “Non possiamo addossarci colpe – dichiara - che non abbiamo. Forse, sarebbe auspicabile che, anziché cercare di screditare il sindaco, la minoranza concentrasse le energie sulla realtà dei fatti. In primis, sollecitare chi di competenza alla costruzione degli impianti mancanti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stomeo replica alle opposizioni: “Differenziata al 70 per cento”

LeccePrima è in caricamento