menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I volontari del "Mediterranea saving humans"

I volontari del "Mediterranea saving humans"

Migranti ed emergenze in mare: a Lecce i volontari della “Mediterranea saving humans”

Venerdì 28 dicembre, presso “La nuova ferramenta”, Alessandro Terra e Daniele De Mitri porteranno la propria testimonianza

LECCE  - Non c’è luogo migliore del Salento per parlare di migranti ed emergenze umanitarie. Non a caso sono attese in città le testimonianze dei volontari del progetto “Mediterranea Saving Humans” per una serata in sostegno della nave italiana che svolge attività di monitoraggio, testimonianza e denuncia della drammatica situazione nel mar Mediterraneo. L’appuntamento è per venerdì prossimo, il 28 dicembre, alle 20, presso il circolo Arci “La Nuova Ferramenta” di Lecce.

All'incontro saranno presenti Alessandro Terra e Daniele De Mitri, volontari e testimoni diretti dell'esperienza "Mediterranea", sostenuta da molteplici realtà della società civile, dopo che le ong, al centro del ciclone polemico del dibattito politico, sono in gran parte state costrette ad abbandonare le rispettive missioni.  Oltre alle testimonianze di Alessandro Terra e Daniele De Mitri, interverranno Raffaele Gorgoni, presidente La Nuova Ferramenta Arci, Danilo Scorrano, segretario provinciale di Sinistra Italiana e Pasquale Barba di Banca Etica, istituto che supporta le attività di crowdfunding e ha svolto attività di tutoraggio e supporto negli aspetti economici dell’intera operazione. 

“Mediterranea Saving Humans” dispone di una nave battente bandiera italiana “Mare Jonio” lunga 37 metri ed attrezzata per compiere un'attività di monitoraggio, testimonianza e denuncia della situazione che vede costantemente donne, uomini e bambini affrontare enormi pericoli nell'assenza di soccorsi, nel silenzio e nella complice indifferenza dei governi italiano ed europei.  Mediterranea vive del legame tra chi è in mare e chi da terra la sostiene. Ha sostenuto spese ingenti per l'acquisto della nave, per l'allestimento e l'adeguamento, per avere il migliore equipaggiamento possibile e per la logistica. Fino a oggi, attraverso le donazioni della società civile, sono stati raccolti più di 400mila euro.  Per continuare a garantire la continuità delle missioni di monitoraggio "Mediterranea" ha ancora bisogno dell'aiuto di tutti e tutte.  Durante la serata di venerdì sarà possibile dare il proprio contributo. Inoltre è possibile sostenere "Mediterranea" anche tramite un'attività di crowdfunding promossa sul sito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LeccePrima è in caricamento