rotate-mobile
In allestimento / Copertino

Una collezione di carrozze d'epoca a Copertino: cresce l'attrattività del castello

Per quasi 70 a Trani, di proprietà della famiglia Telesio, sono state acquisite in comodato d'uso dalla Direzione Musei Puglia che ha scelto il maniero salentino per la disponibilità di ampie gallerie al piano terra

COPERTINO – Così come oggi ci sono i collezionisti di auto e moto, una volta c’erano gli appassionati di carrozze. Tra questi va annoverato certamente Bernardino Telesio, duca di Toritto (per matrimonio) che a Napoli, dove si era trasferito con la famiglia all’inizio del 1800, aveva iniziato ad acquistare modelli di vari tipi.

Le generazioni successive hanno poi alimentato quella che è divenuta presto una vera e propria tradizione di famiglia: il figlio, Vincenzo, ha istituito a Trani il Museo delle Carrozze, che è rimasto aperto fino al 1992, anno della morte di Bernardino, nipote e omonimo del capostipite. 

Cosa c’entra questa storia con il Salento? Non poco, perché la collezione è stata trasferita nelle scorse settimane al Castello di Copertino dopo che la Direzione Generale dei Musei l’ha acquisita in comodato d’uso. Si tratta di 29 carrozze - costruite prevalentemente a Napoli, ma anche a Milano, Bologna, Londra e Parigi - accompagnate da abiti, finimenti, timoni, selle, staffe e accessori vari. I restauratori si sono messi al lavoro e l'intervento di recupero è aperto alla curiosità dei visitatori del castello, come del resto auspicato dalla proprietà. 

accessori

“Questo nuovo allestimento, che prenderà forma nei prossimi mesi, mette in luce una tradizione legata al Regno di Napoli, – spiega il Direttore Generale Musei Puglia, Massimo Osanna – protrattasi anche dopo l’Unità d’Italia, e offre ai visitatori uno scorcio unico sulla vita della nobiltà dell’epoca. Tra le missioni fondamentali della Direzione Generale Musei c’è proprio quella di favorire il recupero alla fruizione pubblica del patrimonio culturale ‘invisibile’: rendere di nuovo fruibile, dopo oltre trent’anni, questi straordinari oggetti ci riempie pertanto di orgoglio”

La scelta è caduta sul maniero di Copertino per l’ampia disponibilità di gallerie al piano terra. Una sarà intitolata a Vincenzo e Bernardino Telesio, l’apertura è prevista per l’inizio del 2024, dopo la fase di progettazione e allestimento con la collaborazione scientifica con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Lecce e Brindisi.

galleria carrozze-3

“È una grande occasione per il Castello – ha dichiarato il direttore del castello, Pietro Copani - che può così qualificarsi sempre di più come un attrattore in grado di intercettare, oltre al pubblico di prossimità, i consistenti flussi turistici del Salento, insieme agli altri monumenti di competenza della Direzione Regionale Musei Puglia nella città di Lecce, il teatro e l’anfiteatro romano e il Castello Carlo V. Colgo l’occasione per ringraziare il personale della Direzione, nonché la soprintendente Francesca Riccio e i colleghi della soprintendenza per il fondamentale supporto”.

La Direzione Musei ha proposto al Comune barese, di inviduare una o due carrozze da esporre in un proprio contenitore, per conservare un legame diretto con il patrimonio per decenni esposto nelle scuderie di Palazzo Antonacci. La perdita di questa collezione, infatti, ha animato un certo dibattito a Trani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una collezione di carrozze d'epoca a Copertino: cresce l'attrattività del castello

LeccePrima è in caricamento