Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Cocaina nascosta dentro lo scantinato, quattro anni e 18mila euro di multa

Antonio Duma condotto in carcere. Il giorno dell'arresto aveva accompagnato in ospedale un amico di Nardò ferito a colpi di pistola

NARDO’ – Deve scontare quattro anni per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Antonio Duma, 56enne di Nardò, è stato condotto presso il penitenziario di Borgo San Nicola, a Lecce. L’uomo, già ai domiciliari, è stato raggiunto da un ordine di carcerazione emesso dall’Ufficio esecuzioni penali del Tribunale di Lecce e notificato dai carabinieri della stazione. La condanna a suo carico contempla anche una multa di 18mila euro.

La vicenda che lo riguarda è molto particolare, perché s’intreccia con un’altra storia che ha scosso Nardò, il tentato omicidio di Gianni Calignano, 28enne, avvenuto il 16 maggio dello scorso anno. Una storia dietro alla cui vi è una più complessa vicenda di presunte estorsioni culminate in un agguato e per la quale sono arrivati nel tempo vari arresti. In sei sono poi finiti a processo per quella vicenda.

DUMA Antonio-5Duma non ha alcuna correlazione diretta con quei fatti. A collegarlo è solo una circostanza: il giorno del ferimento, fu lui a trasportare l’amico Calignano in ospedale. Ma intanto, già tenuto d’occhio dai carabinieri, che sospettavano di un suo coinvolgimento in un florido spaccio di droga, al rientro a casa fu fermato.  

Durante un’accurata perquisizione i militari trovarono 200 grammi di cocaina purissima, nascosta dietro un’intercapedine realizzata alle spalle della porta di ingresso dello scantinato, più due bilancini di precisione, sostanza da taglio e tutto l’occorrente per il confezionamento della droga. Durante l’interrogatorio di convalida ammise che la droga era sua. Già prima di quel fermo, Duma era un personaggio ben noto alle cronache, visto che rientrato fra gli indagati nella nota operazione antimafia “Vortice” del Ros dei carabinieri.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina nascosta dentro lo scantinato, quattro anni e 18mila euro di multa

LeccePrima è in caricamento