Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Salvatore Trinchese

Controlli anticontraffazione, ambulante reagisce: poliziotto ferito alla mano

L'episodio in serata in una via Trinchese gremita di cittadini e turisti al passeggio. Ricercato un ragazzo di colore. Una volante stava facendo una giro insieme alla polizia locale, nell'ambito dei consueti controlli. C'è stato il fuggi-fuggi generale, ma uno di loro ha avuto una colluttazione

Pattuglie sul luogo dell'aggressione.

LECCE – Un sovrintendente di polizia di servizio nella sezione volanti è rimasto ferito a una mano in seguito al tentativo di fermare un extracomunitario. Il poliziotto s’è procurato un vistoso taglio sul dorso, strisciando sulla cinghia dello zaino quando il giovane di colore, forse un senegalese, si è divincolato per fuggire. Le ricerche sono state estese nelle vicinanze della Villa comunale – dove sarebbe stato visto allontanarsi il ricercato a gran velocità – e in altre zone del centro. E poco dopo, hanno portato alla scoperta di un appartamento pieno di merce contraffatta (episodio di cui riferiremo a parte, Ndr).  

Il fatto è avvenuto intorno alle 21 in una via Salvatore Trinchese in quel momento gremita di cittadini e turisti al passeggio che si stavano dirigendo verso il centro, nella tradizionale passeggiata da piazza Mazzini a piazza Sant’Oronzo. Gli agenti delle volanti si trovavano quasi all’altezza dello slargo di fronte all’ingresso del teatro Apollo e hanno avviato un controllo d'iniziativa. Sul posto c'erano anche pattuglie di polizia locale del comando di viale Rossini che stavano procedendo agli ormai consueti controlli agli ambulanti extracomunitari che vendono merce contraffatta.

Come noto, infatti, esiste, uno specifico protocollo firmato in Prefettura con il Comune la scorsa estate, che prevede controlli estesi (soprattutto nel fine settimana e nei giorni festivi) per cercare di arginare un fenomeno illegale che, peraltro, mette a dura prova i commercianti e comporta rischi per gli acquirenti, essendo dubbia la provenienza e la fattura della mercanzia.

Molti ambulanti – come di consueto - si sono allontanati appena hanno visto gli agenti, nel timore di una denuncia, e nel fuggi-fuggi generale sono rimasti sul manto stradale anche alcuni borsoni contenenti merce, in particolare calzature. Uno di questi, però, si trovava proprio all’angolo dell’edicola nei pressi dell’angolo dell’istituto “Galilei Costa” (ovviamente a quell’ora chiusa) ed è stato fermato dal poliziotto per un controllo.

Per tutta risposta, il giovane si è sottratto, finendo per provocare la ferita nella concitata azione. Forse l’extracomunitario intendeva salire in sella a una delle varie biciclette parcheggiate proprio in quell’angolo. Sono i mezzi usati da alcuni di loro per raggiungere via Trinchese e aree vicine. E mentre l'extracomunitario è comunque riuscito a scappare, a piedi, proprio quelle biciclette, insieme alla merce, sono finite sotto sequestro. Il poliziotto, prima di farsi refertare, ha ripulito il taglio usando alcool e ovatta. Guarirà in pochi giorni. Al pronto soccorso gli hanno dovuto applicare un punto di sutura.  

Quello di questa sera non è nemmeno il primo episodio che termina con un mezzo parapiglia. A metà maggio un agente di polizia locale rimase ferito, spintonato da un altro straniero che, con una mossa del tutto inattesa, dopo essere in un primo momento scappato, tornò indietro nel tentativo di recuperare la merce. La zona, neanche a dirlo, sempre quella di via Trinchese, nei pressi di piazza Libertini.           

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anticontraffazione, ambulante reagisce: poliziotto ferito alla mano

LeccePrima è in caricamento