Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Donna investita sulle strisce pedonali in viale Leopardi: frattura al bacino

L'episodio, che risale a martedì, ha coinvolto la moglie del consigliere comunale De Giovanni, poi ricoverata all'ospedale di Galatina

L'attraversamento nei pressi della farmacia.

LECCE - Frattura al bacino, varie contusioni agli arti, tre denti rotti, per una prognosi di 25 giorni: è il bilancio dell'ennesimo investimento sulle strisce pedonali in città. A farne le spese, ieri, una donna di 60 anni, A.P., moglie del consigliere comunale Gildo De Giovanni. 

Intorno alle 12.30 era intenta ad attraversare viale Leopardi, nei pressi della farmacia "Migali", quando è stata colpita da una Fiat Punto guidata da un uomo di 68 anni: secondo le prima ricostruzioni l'auto procedeva sulla corsia interna sopravanzando così un altro veicolo che iaveva impegnato la corsia di destra e che invece si era fermato per fare attraversare la donna. Dopo essere stata soccorsa dal personale del 118, la malcapitata è stata accompagnata all'ospedale di Galatina in codice giallo.

I viali della circonvallazione, dunque, continuano a essere teatro di sinistri i cui esiti possono essere anche tragici: ancora vivo nella memoria dei residenti della zona quello dell'agosto del 2013 in cui perse la vita una donna di 60 anni, Teresa Fazzi, travolta insieme al marito nei pressi della gelateria "Tentazioni". Risale invece all'aprile scorso, ma in altra zona della città, in via Pistoia, l'incidente nel quale fu ferita gravemente una 42enne investita insieme al figlio di 11 anni. Dopo circa un mese e mezzo in stato di coma, il cuore della donna cessò di battere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna investita sulle strisce pedonali in viale Leopardi: frattura al bacino

LeccePrima è in caricamento