Schianto su muretto della 275: morte cerebrale per il 15enne, appello per cercare suv

Non ce la fa Gianluigi Coppola, coinvolto in un grave sinistro, a Surano. Famigliari chiedono aiuto ai passanti: quel pomeriggio un’auto si è dileguata

L'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce

LECCE – Non c’è più nulla da fare per Gianluigi Coppola, il 15enne di Montesano Salentino, coinvolto in un grave incidente una decina di giorni addietro, sulla strada statale 275. A mezzogiorno, i medici dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove si trova ricoverato in condizioni disperate, hanno dichiarato la morte cerebrale. Uno scenario che, nei giorni scorsi, e col passare delle ore, ha preso via via piede, fino a tradursi nella notizia ufficiale arrivata oggi.

Il 15enne è l’ennesima vittima della strada statale 275, teatro di numerosi incidenti anche in passato. Quel pomeriggio di due venerdì addietro, Gianluigi si trovava in compagnia del cugino a bordo di una Fiat idea, condotta dal 22enne. All’improvviso, però, l’auto ha sbandato con violenza, finendo contro un muretto a secco. Sulla dinamica, però, c’è ancora tanto da lavorare: quel giorno, infatti, sarebbe stato avvistato un suv, che sarebbe coinvolto nel sinistro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Suv di cui ora non vi è traccia: l’avvocato della famiglia, i parenti e gli amici avevano già lanciato un appello, che ora si fa più urgente: chiunque abbia notato quella monovolume, si faccia avanti. Ne descriva il modello, il colore, aiuti insomma le forze dell’ordine a stabilire che cosa sia accaduto negli istanti che hanno preceduto lo schianto, costato la vita  un ragazzo di soli 15 anni, che muore dopo giorni di ricovero e di angoscia per un’intera famiglia. Se il conducente del suv non è stato mosso da senso civico e da etica, lo facciano almeno i cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragica alba, podista viene travolto da un furgone: morto sul colpo

  • Ladri nell’alloggio della caserma, rubata pistola d’ordinanza con caricatore

  • “Vai a casa mia e sposta tutto”. Ma vedono il messaggio e trovano la droga

  • Palpeggia ragazza, inseguito dal padre perde il cellulare. E viene identificato

  • Colpo in testa e via con i soldi: portiere dell’hotel aggredito per rapina

  • Durante la rapina minaccia di morte la cassiera con l’arma: arrestato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LeccePrima è in caricamento