Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca

Tap prepara il cantiere per l'espianto degli ulivi in località San Basilio

Il consorzio attende solo il via libera da parte del laboratorio che sta procedendo all'analisi dei campioni per escludere la presenza di xylella fastidiosa

L'area di cantiere.

SAN FOCA (Melendugno) – Manovre in corso in località San Basilio, nell’area individuata per la realizzazione del tunnel per il gasdotto Tap. Questa mattina personale incaricato ha scaricato del materiale di cantiere con l'ausilio di mezzi pesanti e di una gru.

Gli attivisti del comitato No Tap si sono subito mobilitati, allertando anche l’amministrazione comunale: come noto, controllano quotidianamente i siti interessati dal progetto. La zona in questione è quella prevista per il primo vero intervento per la realizzazione del gasdotto, ma in via preliminare bisogna provvedere all’espianto di circa 230 ulivi che poi saranno ricollocati una volta terminate le opere. Il consorzio internazionale, da questo punto di vista, attende l'esito delle analisi sulle piante, affidate al laboratorio Basile-Caramia, per poi procedere all'intervento con il via libera dell'Osservatorio fitosanitario regionale.

Sulla questione dell'espianto esiste però una profonda divergenza tra la Regione Puglia e i ministeri interessati – Sviluppo Economico e Ambiente – perché, secondo la prima, mancano tutta una serie di indagini preliminari necessari per la fattibilità del tunnel in quel punto: di conseguenza non sarebbe possibile individuare ancora con certezza l’area di cantiere. In località San Basilio sono intervenuti gli agenti di polizia locale per verificare . 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tap prepara il cantiere per l'espianto degli ulivi in località San Basilio

LeccePrima è in caricamento