Politica

C’è il decreto di Galletti: via libera al progetto Tap. Aperta la partita sull'approdo

Come preannunciato, il ministro dell'Ambiente ha chiuso l'iter in capo al suo dicastero. Pubblicati anche tutti i documenti dell'istruttoria, compreso il parere negativo dei Beni Culturali. Domani a Bari manifestazione dei sindaci salentini

Il ministro Gian Luca Galletti.

LECCE – Il decreto del ministro dell’Ambiente è arrivato, come del resto preannunciato dallo stesso Gian Luca Galletti. Il progetto per la costruzione del gasdotto è compatibile dal punto di vista ambientale con la legislazione italiana e comunitaria e dunque ora è tutto pronto per la fase decisiva: quella in sede di procedura di autorizzazione unica presso il ministero dello Sviluppo economico. E ci sono le premesse per uno scontro frontale tra Regione Puglia, il cui comitato di valutazione di impatto ambientale (Via) si è espresso per due volte contro la proposta di Tap, e il governo nazionale.

Oggi, sul sito del ministero, sono stati finalmente resi noti tutti i documenti relativi alla decisione che il premier Matteo Renzi aveva preannunciato in pompa magna il 29 agosto (in allegato in calce all’articolo), compreso il parere negativo del ministero dei Beni culturali. Nel decreto di Galletti, che recepisce il parere della commissione per la Via del suo dicastero, sono contenute le 58 prescrizioni cui Tap si dovrà attenere.

Al presidente del consiglio dei ministri, domani a Bari per la Fiera del Levante, una quarantina di sindaci della provincia di Lecce ribadiranno la loro contrarietà all’opera. E’ oramai chiaro che sarà fatto un ultimo ma determinato tentativo per l'individuazione di un approdo diverso da quello di San Foca. La Regione Puglia, in sede di discussione finale, farà senza dubbio riferimento al parere istruttorio dei Beni culturali che definisce superficiali le motivazioni con cui Tap ha “scartato” soluzioni diverse da quella che porta alla marina di Melendugno, che tra l’altro implica, tra quelle proposte, la distanza maggiore rispetto al punto di allaccio con la rete di distribuzione di Snam (Mesagne). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

C’è il decreto di Galletti: via libera al progetto Tap. Aperta la partita sull'approdo

LeccePrima è in caricamento