Politica Litorale / Via del Tasso

Caso "Iskenia", Rotundo chiede scusa e Perrone ritira querela

Il capogruppo del Pd ha scritto una lettera di scuse al sindacoche, all'epoca delle polemiche sulle lottizzazioni di alcuni suoli, fu tirato in ballo per presunti interessi personali. Il sindaco rinuncerà alla via giudiziaria

Antonio Rotundo e Federico Massa

LECCE - Con una lettera datata 5 gennaio, Antonio Rotundo chiude la querelle "Iskenia" porgendo pubbliche scuse al sindaco, Paolo Perrone, per le espressioni "infelici" alle quali l'ex parlamentare fece ricorso durante una trasmissione televisiva della campagna elettorale del 2007. Parole che furono seguite da una querela per diffamazione presentata dal primo cittadino prima ancora di essere eletto.

Rotundo, assistito dal legale Federico Massa, anch'egli del Pd, ha convocato i giornalisti per rendere di pubblico dominio il testo della missiva. Un "atto di contrizione" evidentemente riparatore a seguito del quale Perrone ritirerà formalmente la sua denuncia archiviando così il procedimento giudiziario in corso finalizzato al risarcimento del danno. L'accordo tra le parti per una soluzione consensuale c'è già.

L'esponente del Pd scrive testualmente che "non vi era alcuna volontà di mettere in dubbio la sua onestà e dirittura morale (come privato e come pubblico amministratore), delle quali non ho mai avuto modo di dubitare nè ho mai dubitato, pur nella ovvia distinzione delle opzioni politiche ed amministrative". Il riferimento è alle considerazioni espresse con i toni tipici della campagna elettorale riguardo alle voci diffuse che circolavano in quei mesi sui rapporti di parentela tra i proprietari di Iskenia, la società lussemburghese al centro delle polemiche, ed alcuni amministratori comunali. 

Ed  è proprio sul piano politico, tuttavia, che Rotundo rivendica un merito: quello di aver contribuito affinchè prendesse corpo la delibera - votata da una maggioranza trasversale in consiglio comunale nel maggio del 2009 - con la quale venivano sottratte le aree interessate dalla discussa operazione alla possibilità di una tipizzazione diversa da quella agricola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caso "Iskenia", Rotundo chiede scusa e Perrone ritira querela

LeccePrima è in caricamento