rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Calcio

Matino, altra sconfitta in chiave salvezza: termina 2-1 contro il San Giorgio

Dopo la sconfitta di Brindisi altri punti lasciati per strada: biancazzurri sempre più fanalino di coda e dirette concorrenti che si allontanano

MATINO – Seconda sconfitta consecutiva per il Matino di Antonio Toma che nella giornata di ieri, domenica, ha perso per 2-1 in rimonta al “Paudice” contro il San Giorgio. Al gol biancazzurro di Palmisano al 26’ del primo tempo, hanno risposto Mancini al 35’ e Di Pietro al 10’ della ripresa. Amaro ritorno in territorio salentino per la Virtus che dopo aver perso contro il Brindisi non è riuscita a imporsi in un altro scontro salvezza, perdendo terreno sulle dirette concorrenti e rimanendo in coda alla classifica con soli 9 punti.

Primi due acuti della gara di marca casalinga prima con Agrigento da fuori e poi con Varela di testa, ma senza impensierire Leuci. A passare in vantaggio è però il Matino al 26’, con Palmisano che trova l’angolo vincente su una punizione dai venticinque metri: Barbato ci arriva ma la sfera si insacca in rete. La reazione dei campani non tarda ad arrivare, con Agrigento che prima approfitta di un’uscita scomposta di Leuci calciando di prima intenzione, sulla traiettoria interviene di testa Mangione. Poco dopo Mancini approfitta di un liscio di un difensore ospite, ma è meno bravo a tu per tu con il portiere biancazzurro. Il calciatore granata si fa però perdonare al 35’ quando riceve da rimessa laterale e fa partire un destro violento che si insacca all’altezza del secondo palo: altro grande gol ed è 1-1. Il San Giorgio sulle ali dell’entusiasmo ci prova con Scalzone ma Leuci dice di no all’esperto attaccante campano, sul ribaltamento di fronte Palmisano a pochi passi dalla porta spara alto.

La ripresa si apre con l’assalto dei padroni di casa alla porta del Matino. Prima Imputato su angolo svetta e colpisce la traversa, poi Monopoli al 9’ atterra Navas in area e il direttore di gara assegna il penalty ai padroni di casa: capitan Di Pietro dagli undici metri non sbaglia e completa la rimonta portando il parziale sul 2-1. Protagonista ancora una volta Navas pochi minuti dopo, quando il portiere dei campani non blocca la sfera e il numero 8 dei locali è costretto a immolarsi sulla linea di porta per evitare la peggio. Mancini ha l’opportunità di chiudere la pratica ma a tu per tu con Leuci calcia a fin di palo. L’assalto finale è del Matino che non riusce trovare il gol perché una rovesciata di Tarantino viene intercettata sulla linea da un effettivo granata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matino, altra sconfitta in chiave salvezza: termina 2-1 contro il San Giorgio

LeccePrima è in caricamento