Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Leuca / Via Padre Bernardino Realino

Via Bernardino Realino, Perrone: "Presto gli occhi di gatto"

Il sindaco sulla strada-teatro di numerosi investimenti. Ha incontrato i residenti, promettendo soluzioni entro gennaio. Illuminazione, strisce e pulizia i primi interventi

Un momento dell'incontro

LECCE - Ironia della sorte. Il sindaco, Paolo Perrone, come aveva promesso, è arrivato. Ma il parcheggio, lo ha trovato con non poche difficoltà.  A dimostrazione del fatto che la denuncia di residenti e commercianti di via Padre Bernardino Realino - esacerbata dall'investimento di una donna a fine novembre - sia autentica, non il capriccio scaturito da menti visionarie e dedite all'ozio. Davanti alla protesta degli abitanti della zona, un paio di giorni dopo l'incidente, il primo cittadino leccese li ha incontrati, muovendosi con tanto di squadra composta da un esperto in gestione delle risorse comunitarie, Tommaso Maggio e dall'ingegnere Sergio Aversa, dirigente del settore mobilità e trasporti a Palazzo Carafa. Lo sfoltimento degli alberi che costeggiano via Realino - una delle proposte avanzate dai residenti - è il primo punto sul quale tutti si sono dichiarati d'accordo. Ridurre le chiome invadenti degli arbusti, aumenterà il  raggio di luce dei lampioni.

Il potenziamento dell'illuminazione pubblica è stata inoltre garantita all'altezza delle strisce che ora, ha dichiarato Perrone, saranno ritracciate su tutto il manto stradale del tratto in questione. In corrispondenza degli attraversamenti pedonali, infatti, verranno puntate potenti luci per rendere più visibili i passanti ai conducenti delle auto. Ai lati delle strisce pedonali, invece, gli "occhi di gatto" fungeranno da segnale orizzontale per gli automobilisti. Catarifrangenti che, però, non sarebbero utili né visibili, nel tratto immediatamente a ridosso della galleria, dove la strada degrada, con una lieve pendenza.  Tra le misure di emergenza che i rappresentanti dell'amministrazione comunale si sono impegnati a realizzare, a partire dai primi di gennaio, subito dopo le festività natalizie, anche i marciapiedi "groviera". Quelli che,  in un passato neanche tanto remoto, hanno causato cadute e disagi. Ora, ha rassicurato il primo cittadino, verranno completamente riadeguati. Il count-down di fine 2011, per gli abitanti della zona ,quest'anno sarà doppio.DSC_9423-2

 Resta invece il problema dei parcheggi,  vista la posizione critica della strada. Problematicità analoga anche per i posti da destinare a bicilette e scooter. "La questione dei parcheggi in questo punto della città risulta complessa. qui l'amministrazione può fare ben poco. Non può essere sempre colpa del sindaco, anche per le guerre puniche". Ha affermato Perrone, nell'ilarità generale. Fatta eccezione per la residente di un quartiere vicino che , per nulla divertita, ha chiosato: "Sindaco, lei non conosce i problemi delle altre zone. Nella mia città, d'origine, Taranto, la situazione è diversa". "Non mi venga a dire che Taranto è più bella di Lecce", ha ribattuto con convinzione il sindaco. Poi una seconda scettica, presente all'incontro, si è fatta avanti, la presidente della terza circoscrizione  Leuca- Ferrovia, Mariangela De Carlo: "Sono felice che il sindaco si sia impegnato pubblicamente nella risoluzione di questo disagio. Lo ringrazio per essere intervenuto dopo dieci anni. Le prime segnalazioni risalgono al 2002, quando Palazzo Carafa disponeva di alcuni finanziamenti nell'ambito dei P.O.R. Da assessore ai Lavori pubblici, allora non si è mosso. Lo fa oggi, da candidato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bernardino Realino, Perrone: "Presto gli occhi di gatto"

LeccePrima è in caricamento